IL TRAMONTO DEL 24 SETTEMBRE 2004 A GINOSTRA

di Alberto Olivetti

 

a cura di Duccio Trombadori

Per la cura di Duccio Trombadori, si espongono quarantaquattro opere che variano il soggetto del tramonto intorno a una serie di ventiquattro matite su carta eseguite il 24 settembre del 2004.

La mostra accoglie inoltre sei olii su tavola realizzati anch’essi quell’anno, dei quali si fa menzione in un Diario di lavoro steso a Ginostra, pubblicato da Silvana Editoriale nel 2012.

Un terzo insieme di opere relativo agli anni 1980, 1995, e 2015 intende dar conto di un arco della costante ricerca sulla pittura di paesaggio condotta da Alberto Olivetti, qui relativa ai temi dell’orizzonte e del lontano.

 

 

Alberto Olivetti

Una personale di Alberto Olivetti, Inizi 1951 1956. Matite, olii, acquarelli si è svolta nel settembre 2012 presso la Canonica di Trecciano a Sovicille (Siena), catalogo edito da Silvana Editoriale. Una seconda personale presentata da Stefano Dal Bianco, Jannis Kounellis e Lidia Ravera ha avuto luogo presso il Casino dei Principi di Villa Torlonia, Roma, nell’aprile del 2015. Ne dà conto il volume pubblicato da Ediesse Per un ritratto di Pietro Ingrao, con scritti di Silvia Litardi, Rossana Rossanda e fotografie di Sergio Castellano.

Ordinario (f.r.) di Estetica nell’Università di Siena è autore di numerose pubblicazioni. Tiene su “Il Manifesto” la rubrica settimanale Divano.